sabato 17 aprile 2010

RORY GALLAGHER-Viareggio 1972-Pistoia 1994

So che sono molti gli ammiratori del fenomenale chitarrista irlandese,vi racconterò quindi due dei miei "incontri" con questo genio della chitarra.
Dunque: Estate 1972 e più precisamente il 23 Luglio,"Piper 2000"di Viareggio,concerto pomeridiano (eh si,pare incredibile,ma allora i concerti,o meglio gli spettacoli come venivano chiamati allora,erano due,uno al pomeriggio e l'altro alla sera...pensate voi una cosa del genere adesso!? ) Io ed un mio carissimo Amico, Ernesto De Pascale, oggi stimatissimo Musicista, produttore, giornalista e voce storica di Rai Stereonotte, ci recammo al concerto.

Dovete sapere che il suddetto locale era una costruzione ad un solo piano molto basso, con una pista per ballare scavata ed il palco era praticamente sopra due gradini rispetto al pubblico. La capienza era piuttosto bassa, diciamo circa 5-600 persone.
Il concerto fu bellissimo, lui con la sua Fender scorticata ed il fido Gerry MacAvoy (ora Nine Below Zero) al basso con capelli-afro,Rod De Ath alla batteria e Lou Martin alle tastiere al suo fianco.
Era appunto l’Estate del ’72 e Lui arrivo per un breve tour estivo nel nostro Paese sull’onda del fenomenale “Live! In Europe”, infatti gran parte del concerto ricalcò proprio la scaletta del disco, con “Messin’ With The Kid”, ”In Your Town” e “Bullfrog Blues” sugli scudi.

Disseminati per il locale c'erano vari cuscini bianchi imbottiti, che permettevano al pubblico di stare seduti un pò più comodi...quando attaccò il bis, una infuocata versione di "Laundromat", i ragazzi, presi dalla gioia, iniziarono a lanciare i cuscini in aria; lui mentre suonava, guardava divertito la scena...io ed il mio amico scattammo alcune foto del concerto (Ernesto per la precisione scattò quelle foto), concerto che rimase nella nostra memoria per molto tempo.

Pistoia Blues 1994: Ancora Rory Gallagher ed ancora concerto S-P-E-T-T-A-C-O-L-A-R-E!
Questa volta a differenza di ventidue anni prima, non sono più un semplice spettatore, ma ho una maggiore responsabilità, sono il responsabile, infatti ,della Security del Festival. (mi si può vedere nella foto, accucciato sul palco con dei pantaloni mimetici bianchi e neri, praticamente sotto la gamba alzata di Rory)

Lui, a differenza di ventidue anni prima appariva appesantito nel fisico ed affaticato (anche se non si risparmiò certo sul palco!).

Indossava una camiciona a maniche lunghe di jeans con sopra…un giaccone nero in pelle!!!
Tenete presente che la temperatura in quel Luglio era molto alta, quindi potete immaginare.

Iniziò il set con un’accoppiata da brivido: “Continental Op” e “Moonchild”…tiratissimo, passo d’oca (Chuck Berry-Style), grinta fuori dal comune; chitarra tenuta a mò di fucile e…pugno finale al microfono al temine di “Moonchild”!
A seguire una lunghissima e sentita “I Wonder Who” ed una stupefacente “Tattoo’d Lady”.
Concerto terminato con una incredibile “La Bamba” che fece ballare la strapiena Piazza del Festival di Pistoia.
Al termine del concerto io ed Ernesto con cui avevo condiviso l'esperienza del concerto di Gallagher al Piper di Viareggio,a ventidue anni di distanza decidiamo con uno sguardo d’intesa di renderlo partecipe della grande emozione che ci fece vivere in quella lontana Estate.

…”Per la miseria Silvano,sarebbe stato bellissimo portargli una delle foto che facemmo al Piper…ma purtroppo me ne sono completamente dimenticato!” esclamò Ernesto ”…eh,eh..ma non io! Ho scelto la piu bella dove si vede benissimo Lui con la sua fida Fender e parte del pubblico presente nel piccolo locale!” risposi.


Lo incontrammo nei camerini (era letteralmente stravolto), dopo gli ovvi complimenti per il suo set , gli dissi che avevo un piccolo regalo per Lui e gli consegnammo la foto…lui la guardò, ci ringraziò ed abbozzò un sorriso un pò triste che tradiva forse un certo imbarazzo nel rivedersi giovane ed in perfetta forma fisica, sussurrando"...the pillows!" ( i cuscini!); si ricordava perfettamente di quel concerto!

Purtroppo pochi mesi dopo lasciò questa terra, lasciando però in tutti gli amanti del suono bello e pulito della sua Fender una bella discografia che non ha praticamente punti bassi ed il ricordo di un personaggio estremamente schivo...ma per questo Grandissimo.

SILVANO

3 commenti:

  1. in quella breve tourne'e tocco anche il lago di garda....gli strumenti li portarono in spiaggai su una vecchia ape!dopo il sound check pomeridiano la band e i ragazzi del crew giocarono a calcio balilla assieme ai giovani villeggianti del lago! la formazione era pero' a 3...sei sicuro che ci fosse il tastierista??arrivo' l'anno dopo per quel che ne so.comunque il tuo articolo e' bellissimo e toccante

    RispondiElimina
  2. Hello Silviano,

    First, happy new year!

    I'm a french Rory Gallagher's fan and collector, and I've seen your great Rory's pics.

    I manage a forum dedicated to Rory in french language:

    rory-gallagher.forumactif.net/

    I posted your Viarregio pics in this section:

    rory-gallagher.forumactif.net/photo-finish-f5/

    I hope you don't mind!

    Could you let me know if you've got other Rory Gallagher photos? I'd love to put them on my forum.

    Thanks in advance for your reply, all the best,

    Chino

    RispondiElimina
  3. @golden boy: ti confermo che nella data del Piper 200 di Viareggio la formazione era a 4,incluso il tastierista che appare chiaramente in due foto in mio possesso dello stesso concerto.

    RispondiElimina